Come migliorare la comunicazione attraverso l’ascolto

//Come migliorare la comunicazione attraverso l’ascolto

Come migliorare la comunicazione attraverso l’ascolto

L’ ascolto è uno degli elementi principali della comunicazione che occorre sviluppare e trasformare in un processo attivo se s’intende migliorare i rapporti con se stessi e con gli altri. Molti associano istintivamente alla comunicazione alle parole pronunciate, dimenticando che l’ascolto nasce dall’intenzione di accogliere l’altro nella propria dimensione.

La cosa più importante nella comunicazione è ascoltare ciò che non viene detto.

Peter F. Drucker

Ma che cosa s’intende per ascolto?

Per molti ascoltare significa prestare attenzione alle parole dell’altro, per altri significa attendere il proprio turno di parola, per altri ancora significa selezionare le informazioni del discorso in modo utile, … ma ascoltare è molto di più.

Il vero ascolto produce una serie di effetti positivi in grado di rendere efficace qualsiasi conservazione. Se pensiamo al ruolo che la comunicazione e la relazione hanno nella vita di ciascuno di noi a livello personale, professionale, ecc. vale la pena approfondire l’argomento! Allora possiamo iniziare?

L’ascolto come processo attivo!

Per ascolto s’intende il processo attivo in cui si è in grado di prestare totale attenzione all’altro, non solo alle parole che pronuncia ma a tutta una serie di segnali (spesso nascosti tra le parole non dette) importantissimi e che ci aiutano a regolare la comunicazione in qualsiasi momento. Perché l’ascolto sia efficace l’interlocutore deve dedicare liberamente il proprio tempo e la propria persona all’altra.

L’ascolto in una dimensione eterocentrica!

Il vero ascolto infatti, nasce dalla capacità di contenere e azzittire il proprio ego permettendo all’altro di esprimersi liberamente. Passare da una dimensione egocentrica ad una dimensione eterocentrica non è cosa comune, soprattutto al giorno d’oggi, dove tutti sembrano portati a scavalcare il prossimo in ogni circostanza. A tal proposito, imparare ad accogliere l’altro dentro il nostro mondo diventa una chiave importante per rendere la comunicazione efficace.

Ascoltare l’altro è un atto di grande altruismo ecco perché così raro.

MentinCammino

L’ascolto come accoglienza totale dell’altro!

Accogliere l’altro nell’ascolto può aprire uno spazio privilegiato dove il nostro interlocutore, sentendosi completamente a suo agio, è spinto a esprimersi in modo libero ed efficace. Accogliere l’altro significa regalare la nostra attenzione incondizionata all’altro e questo comporta spesso la sospensione del GIUDIZIO.

Nel momento in cui veniamo giudicati istintivamente attiviamo meccanismi di difesa che interrompono talvolta drasticamente la comunicazione. Durante l’ascolto sarebbe molto importante non giungere a giudizi affrettati che comportino il nostro distacco da ciò che viene detto ma soprattutto dall’interlocutore.

L’ascolto come cambiamento del punto di vista!

Quando ci troviamo di fronte all’altro in una libera dimensione di ascolto, un altro elemento che favorisce l’esito della comunicazione risiede nella nostra capacità di acquisire nuovi punti di vista rispetto l’argomento trattato. Rimanendo sempre sulle proprie posizioni è difficile (per non dire impossibile) entrare realmente in relazione con l’altro. Questo non significa rinunciare alle proprie idee e ai propri principi ma significa provare a spostare il nostro punto di osservazione per acquisire nuovi elementi che altrimenti resterebbero invisibili.

E infine…l’ascolto richiede cuore!

Un vero processo di ascolto, per arrivare alla reale comprensione dell’altro, necessita di grandi qualità umane, il calore che siamo in gradi di trasmettere durante la comunicazione condizionerà tantissimo l’esito della conversazione. Le emozioni che si provano durante l’atto di ascolto sono guide fondamentali per arrivare all’altro. Spesso si teme questa dimensione perché ha un alto potere coinvolgente ma è ciò che ci rende essere unici, non dimentichiamo i grandi essere umani che hanno contribuito al cambiamento positivo del mondo avevano sicuramente un grande cervello ma soprattutto un grande cuore!

Il cuore è una ricchezza che non si vende e non si compra, si dona!

Gustave Flaubert

Se ti è piaciuto l’articolo puoi iscriverti cliccando qui sotto. Avrai diritto ad un piccolo omaggio e riceverai contenuti riservati ogni 15 giorni

Iscriviti alla nostra newsletter

 Abbiamo cura dei tuoi dati, non li cediamo a terzi e li utilizziamo esclusivamente per rimanere in contatto con TE e per tenerti aggiornato sulle nostre attività tramite email. Potrai modificare o cancellare il tuoi dati in qualsiasi momento facendo clic sul link presente nel piè di pagina di ogni email che ricevi da noi o contattandoci .
Non ti preoccupare… detestiamo lo spam quanto Te!

Vuoi saperne di più?
* campi richiesti
Qui puoi visionare la Policy Privacy

Tu cosa ne pensi? Un tuo commento qui sotto sarebbe gradito. Grazie!

By |2018-08-07T11:44:46+00:00gennaio 6th, 2016|Comunicazione e Relazione|0 Comments

About the Author:

Sonia
Frase preferita La gentilezza delle parole crea fiducia. La gentilezza dei pensieri crea profondità. La gentilezza dei doni crea amore Lao-Tzu

Leave A Comment