Come trasformare l’introversione in una risorsa

//Come trasformare l’introversione in una risorsa

Come trasformare l’introversione in una risorsa

Susan Cain, autrice del libro Quiet, sfatando alcune false credenze ci spiega come l’introversione può rivelarsi una risorsa importante per l’individuo.

Introversione: una risorsa di sorprese

Non moltissimo tempo fa, leggendo e cercando informazioni su Internet mi sono imbattuta in qualche cosa che ha subito attratto la mia attenzione. Sto parlando di un articolo legato alla pubblicazione di un libro che s’intitola Quiet. Il potere degli introversi in un mondo che non sa smettere di parlare di Susan Cain. Capite bene, da buona introversa, che di fronte ad un titolo del genere non potevo rimanere indifferente e quindi ho iniziato a ricercare informazioni sia sul libro che sull’autrice.

Introversione: la mia personale esperienza

Ad un certo punto della mia vita mi sono trovata (come molte persone del resto!) a fare i conti con me stessa, a definire meglio dentro di me chi ero, che cosa volevo e a liberarmi di tutte quelle costrizioni, etichette che mi ero lasciata mettere addosso. Ho cercato anch’io capri espiatori (hanno funzionato solo per un po’) ma oggi ho compreso che la responsabilità era soltanto mia. Mi trovavo spesso a disagio in tutte quelle situazioni in cui c’era confusione di suoni e persone, in cui si parlava ma non si diceva niente, in quelle feste dove partecipi e non sai perché e proprio da quel disagio è partito il mio cammino di crescita personale che prosegue ancora oggi.

Introversi: se li conosci li apprezzi

Con il senno di poi, mi sono resa conto che tutte le mie sofferenze e i miei disagi partivano dal fatto che non accettavo di avere esigenze e stimoli diversi dalla “massa” e che mi sforzavo di essere ciò che non ero per paura di non essere accettata. Lavorando su me stessa, sulla mia autostima ho riapprezzato alcune mie caratteristiche che mi avevano sempre fatto vivere come difetti, scoprendo che l’introversione non è necessariamente un difetto. Se anche tu fai parte della tribù degli introversi continua nella lettura, Susan Cain e le sue riflessioni sono molto interessanti.

I concetti principali di Quiet

In attesa del libro (che ho mandato prontamente a prendere…se ti interessa clicca qui!) ho guardato il video della conferenza che la Cain ha tenuto e da cui ho estrapolato per te alcuni punti interessanti. Susan Cain, da buona introversa, parte dalla sua esperienza personale per andare a definire e valorizzare il concetto di introversione in un MONDO che (purtroppo) sembra essere stato impostato maggiormente in funzione degli estroversi.

Vediamone alcuni insieme:

  • L’INTROVERSIONE NON E’ ASSOLUTAMENTE UN DIFETTO anche se spesso viene erroneamente associata alla timidezza cui spesso si accompagna;
  • GLI INTROVERSI A SCUOLA HANNO I MIGLIORI RISULTATI E SANNO PIU’ COSE, nonostante la scuola sembri più premiare l’estroversione negli allievi;
  • I LEADER INTROVERSI SONO MIGLIORI DI QUELLI ESTROVERSI; alcuni esempi noti giusto per comprendere Eleanor Roosevelt, Rosa Parks, Gandhi, ecc. persone che si descrivevano calme, tranquille e talvolta timide ma che hanno saputo, grazie alla loro forza interiore, guidare moltitudini di persone verso grandi ideali;
  • LE IDEE MIGLIORI NASCONO DALLE PERSONE INTROVERSE: la creatività e le nuove idee necessitano il silenzio e un po’ di sana solitudine, caratteristiche di cui gli introversi sono ricchi;
  • INTROVERSI E ESTROVERSI DOVREBBERO COLLABORARE non a caso Steve Wozniac si è messo con Steve Jobs per fondare la Apple Computer;

Ambiverso: un concetto interessante

Sulla scala introversione/estroversione non esiste né il puro introverso né il puro introverso ma le persone possono collocarsi maggiormente vicino a un tipo o all’altro. Esiste poi una categoria che riesce a prendere entrambe le caratteristiche positive di DUE modalità di reagire agli stimoli e che nella scala di prima, potrebbero collocarsi in mezzo, questi sono gli ambiversi che i recenti studi di Grant Adam descrivono come:

Equilibrati, comunicatori e buoni ascoltatori, attenti al contenuto del messaggio e al contesto nel quale il messaggio viene trasmesso. Accorti alle esigenze dell’altro e determinati a raggiungere il proprio obiettivo, entusiasti e analitici, […]”.

Solitudine e silenzio: due valori da recuperare

Soprattutto in questo mondo dove tutti sembrano occupati a parlare, la solitudine e il silenzio sono due valori da recuperare. Sottrarsi alle dinamiche di gruppo non è cosa facile e si rischia di seguire e scimmiottare il miglior oratore ma essere uno cha parla bene non significa assolutamente avere le idee migliori! Questi sono alcuni dei punti che Susan Cain tocca nel suo discorso ma che ti lascio approfondire attraverso il collegamento al video che troverai subito sotto, ti chiedo di lasciare un commento sarò felice di confrontarmi con te su questa e altre tematiche.

Gli introversi non sono asociali. Semplicemente hanno meno bisogno di compagnia, ma sono delle persone amichevoli e amorevoli. […] Non è vero che gli introversi non hanno nulla da dire, parlano solo quando hanno qualcosa di importante da dire! […] Gli introversi sono ottimi ascoltatori.

Nancy R. Fenn

Se vuoi approfondire il tema ecco qualche link interessante:

https://thepasswordunito.wordpress.com/…/tipi-di-personalita-perche-possiamo-essere

https://lamenteemeravigliosa.it/il-potere-degli-introversi/

Se ti è piaciuto il nostro articolo ISCRIVITI alla nostra newsletter, riceverai da subito 2 OMAGGI di benvenuto, informazioni utili e pratiche per la tua crescita e i nostri aggiornamenti (per non perderti le novità!!!!) …non ti preoccupare non facciamo SPAM…lo detestiamo quanto te!

IMPORTANTE! Come avrai potuto notare il nostro blog è privo di pubblicità! Hai capito bene…nulla ti disturba nelle lettura. Noi autofinanziamo totalmente il nostro lavoro ma ti chiediamo un piccolo aiuto…condividi e commenta questo articolo! Grazie.

 

Iscriviti e ricevi gratuitamente 10 Passi (e-book) e la meditazione Yoga Nidra

Iscrivendoti a questo programma acconsenti ad essere inserita/o nelle nostre mailing list, accettando la Policy Privacy. Abbiamo cura dei tuoi dati, potrai modificarli o cancellarli in qualsiasi momento…

* campi richiesti
Qui puoi visionare la Policy Privacy

Non ti preoccupare… detestiamo lo spam quanto Te!

Ps. Ci interessa molto conoscere il tuo pensiero, quindi ti invitiamo a scriverlo qui sotto! Il confronto è sempre un’occasione di crescita! Grazie.

By |2018-10-05T18:38:00+00:00maggio 5th, 2017|Comunicazione e Relazione|0 Comments

About the Author:

Sonia
Frase preferita La gentilezza delle parole crea fiducia. La gentilezza dei pensieri crea profondità. La gentilezza dei doni crea amore Lao-Tzu

Leave A Comment